Warning: A non-numeric value encountered in /home/marcoruf/public_html/aidos.it/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

GIORDANIA – Creazione, ampliamento e rafforzamento dell’Incubatore di impresa (WBDI) per microimprese femminili

2002 – Empowerment economico

Dove

Distretto di Bani Kinaneh nel nord della Giordania, poi ampliato per servire più di 20 villaggi e distretti in tutta la Giordania

Partner

Noor al Hussein Foundation (NHF)

Durata del progetto

2002-2004 (prima fase);  2009-2011 (seconda fase)

La situazione

La popolazione dei villaggi di intervento  vive  in condizioni di povertà,  con un basso livello di istruzione, mancanza di conoscenza del mercato, di capacità imprenditoriali e di informazione sui meccanismi che regolano il micro-credito. La situazione è particolarmente difficile per le donne che hanno più difficoltà a entrare nel mercato del lavoro. Le barriere culturali e sociali scoraggiano le donne dal prendere parte attiva al processo di crescita socio-economica del paese, limitando la  loro possibilità di creare micro-imprese e di diventare agenti  di sviluppo nelle loro comunità.

Obiettivi

Il progetto mira a ridurre le barriere culturali e sociali che scoraggiano le donne dal prendere parte attiva al processo di crescita socio-economica del Paese. Il VBDI promuove il ruolo delle donne rurali nello sviluppo economico, incoraggiando la creazione di piccole e medie imprese che vanno ben oltre i tradizionali modelli basati sul genere. Il modello di intervento e il progetto pilota promuovono l’imprenditoria femminile seguendo un approccio integrato in cui i diritti economici sono inquadrati nella cornice più ampia della promozione del ruolo  femminile entro le comunità di appartenenza. Il progetto si è svolto in due fasi:

Prima fase 2002-2004

La prima fase del progetto è consistita nell’attivazione di un Centro di consulenza – Incubatore d’impresa (WBDI)  in grado di offrire alle donne rurali:

  • orientamento per la scelta imprenditoriale
  • formazione manageriale di base
  • assistenza tecnica (studi di fattibilità, analisi dei costi e della redditività, ecc.)
  • assistenza di marketing
  • assistenza finanziaria mediante concessione di micro e piccolo credito

Seconda fase 2009-2011

La seconda fase del progetto ha avuto come obiettivo il rafforzamento dell’incubatore,  ampliando sia il suo raggio di azione che la tipologia dei servizi offerti,  per consolidare il ruolo delle donne nell’ambito del mercato del lavoro e il miglioramento delle loro condizioni di vita.  Per questo oltre a servizi di:

  • consulenza, orientamento, formazione e sostegno finanziario  e ulteriori servizi per le donne disoccupate (es. informazioni su possibilità di impiego, formazione, borse di studio, ecc.)

il progetto prevede:

  • l’offerta di informazioni sulla salute sessuale e riproduttiva, sui diritti economici con particolare riferimento ai diritti del lavoro e alle questioni di genere
Cosa fa AIDOS

AIDOS offre assistenza amministrativa, tecnica e finanziaria in materia di creazione e gestione di imprese.

Risultati

Dal 2009 oltre 500 donne hanno beneficiato dei servizi offerti dall’incubatore e hanno ricevuto orientamento, formazione e sensibilizzazione all’attività imprenditoriale. Oltre 200 donne hanno ricevuto assistenza tecnica in gestione d’impresa, assistenza amministrativa e finanziaria e formazione al marketing.  E’ stata data assistenza tecnica alle donne che hanno voluto ampliare un’impresa già esistente e consulenza alle organizzazioni locali. Sono stati offerti corsi di formazione per gruppi informali di donne imprenditrici già esistenti,  per il personale del WBDI e della NHF, le istituzioni e le organizzazioni locali e internazionali.  Sono state create 46 nuove microimprese e 44 già esistenti hanno beneficiato dei servizi di consulenza e formazione alla gestione d’impresa.  L’incubatore ha finanziato un programma di credito  per l’avvio dell’attività imprenditoriale gestito dalla NHF e  ha lanciato un servizio di formazione supplementare per fornire ai laureati e ai giovani in cerca di lavoro  competenze professionali rilevanti per soddisfare le richieste del mercato. La formazione comprende la preparazione di un  di CV, tecniche di intervista, capacità di comunicazione e conversazione. Il VBI crea anche collegamenti tra i beneficiari,  gli uffici di collocamento e il settore privato, per migliorare le loro prospettive di lavoro. Attualmente, il modello di VBI viene replicato  a Latakia e in altre regioni della Siria.

Costo del  progetto

1.488.900 € per 3 anni ed è rivolto a sostenere sia l’incubatore d’impresa in Giordania, che quello in Siria.

Chi finanzia

Nella prima fase:  IFAD ( Fondo internazionale delle Nazioni Unite per lo sviluppo agricolo); NHF;  Ministero del Piano giordano nel 2005. Nella seconda fase: Commissione Europea;  IFAD, NHF, STD (Syria Trust for Development), AIDOS. 

Per saperne di più

http://www.youtube.com/watch?v=x3y9q2mLId0&feature=related

 http://wbdi.wordpress.com/about/

 http://www.wbdi.org/Main/about.aspx?id=3

VBDI scheda progetto

Attendi...

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sui nostri eventi e attività