Warning: A non-numeric value encountered in /home/marcoruf/public_html/aidos.it/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

GIORDANIA – ABILITY. Aumentare l’autonomia di persone con disabilità ad Amman e Zarqa

2019 – 2020  –  Diritti e salute sessuale e riproduttiva

TITOLO
ABILITY – Aumentare l’autonomia di persone con disabilità ad Amman e Zarqa.

DOVE:
GIORDANIA – Il progetto si realizzerà in due città: Amman (Sweileh) e Zarqa

PARTNER
Noor al Hussein Foundation (NHF) / Institute for Family Health (IFH); Medici per la Pace

LA SITUAZIONE
Secondo l’UNHCR, al 13 gennaio 2019, nel paese risultano registrati/e 671.551 rifugiati/e siriani/e e, secondo le stime del Governo giordano, vi si trovano 1. 25 milioni di siriani/e  non  registrati. Solo una piccola percentuale risiede nei campi di accoglienza, mentre la maggior parte vive nelle aree urbane, periurbane e rurali. I governatorati di Amman e Zarqa  ospitano quasi il 50% dei/lle rifugiati/e siriani/e.  Secondo una stima fornita dall’Alto Consiglio per i Diritti delle Persone con Disabilità,  fra l’11 e il 15% della popolazione giordana soffrirebbe di un qualche tipo di disabilità.   Fra la popolazione rifugiata, il dato relativo all’incidenza della disabilità salirebbe al 22%. Donne disabili e rifugiati possono incontrare specifiche difficoltà a causa dell’intersezione di genere, disabilità e dislocamento. Rifugiati/e siriani/e hanno grandi difficoltà nell’accedere ai servizi sanitari essenziali anche perché molti/e vivono in luoghi isolati dove sono assenti strutture sanitarie. Inoltre, un provvedimento del febbraio 2018 ha abolito i servizi sanitari sovvenzionati per i/le siriani/e che vivono in Giordania, che oggi devono pagare l’80% della “tariffa straniera”.

 OBIETTIVI

Obiettivo generale
Migliorare la qualità e l’accessibilità a servizi adeguati di assistenza per la popolazione disabile giordana e rifugiata.

Obiettivo specifico
Migliorare le condizioni di salute della popolazione disabile giordana e rifugiata dei governatorati di Amman e Zarqa.

BENEFICIARI/E

Beneficiari/e diretti/e
rifugiati/e siriani/e e giordani/e con disabilità del governatorato di Zarqa e dell’ aerea di Sweileh di Amman.
caregiver di familiari con disabilità e rafforzeranno le loro capacità di migliorare la qualità dell’assistenza
specialisti/e della disabilità delle due cliniche della NHF saranno formati/e da esperti/e

Beneficiari/e indiretti/e
500 famiglie  di persone con disabilità

ATTIVITÀ
Fornitura di strumenti assistivi (apparecchi acustici, occhiali per persone con disabilità visiva, stampelle e altri strumenti per la mobilità, attrezzature            mediche per le cliniche)
Offerta di servizi specialistici per persone con esigenze disabilità (educazione speciale, logopedia, fisioterapia, servizi per disturbi legati all’udito e alla      vista
–  Formazione, sensibilizzazione di caregiver familiari delle persone con disabilità al fine di migliorare la qualità dell’assistenza
Assistenza tecnica e formazione del personale del progetto su disabilità e genere. AIDOS condurrà una missione di assistenza tecnica e formazione  per operatori/rici di NHF. La formazione su disabilità verrà svolta da Medici per la Pace.

L’intero progetto adotterà un approccio di genere, volto a promuovere pari opportunità e relazioni di genere positive e sostenibili su cui saranno basate tutte le attività realizzate.

COSA FA AIDOS
AIDOS sarà responsabile dell’acquisto delle attrezzature del progetto, dell’assistenza tecnica,  del rafforzamento delle capacità e della formazione del personale dell’organizzazione partner. Curerà inoltre il coordinamento generale del progetto ed effettuerà missioni di monitoraggio.

RISULTATI

  • Circa 1.000  rifugiati/e siriani/e i/e giordani/e vulnerabili/e con disabilità   (50% donne e 50% uomini) con disabilità  usufruiranno di servizi specialistici e strumenti assistivi
  • Circa 75 caregivers di familiari con disabilità  miglioreranno le loro capacità  di far fronte alla malattia e allo stress, di relazionarsi con i servizi locali, di affrontare situazioni di primo soccorso
  • 11 specialisti/e della disabilità delle due cliniche della NHF vedranno rafforzate le loro competenze nell’offerta di servizi integrati per persone con disabilità.

Dopo la fine del progetto, i centri interessati continueranno a fornire servizi di riabilitazione a tutti i gruppi vulnerabili.

DURATA DEL PROGETTO
12 mesi  (10/07/2019 -10/06/2020)

COSTO DEL PROGETTO
€ 462,416.40

CHI FINANZIA
AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo  (449.966,40 €);  AIDOS (7,650 €); NHF (4.800 €)

STATO DEL PROGETTO: in corso

SCHEDA DEL PROGETTO

 

Attendi...

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sui nostri eventi e attività