Warning: A non-numeric value encountered in /home/marcoruf/public_html/aidos.it/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

“Al riparo dalla tempesta. Un’agenda innovativa per donne e ragazze, in un mondo in continua emergenza”

 

Sala Stampa Estera – Via dell’Umiltà 83/c, Roma
3 dicembre 2015, ore 11.00

 

Sono oltre 100 milioni le persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria attualmente nel mondo, di queste circa 26 milioni sono donne e adolescenti in età riproduttiva. Tre quinti del totale delle morti materne si verificano nei paesi cosiddetti fragili, a causa di un conflitto o una catastrofe naturale, in tali aree gravidanza e parto uccidono giornalmente una media di 507 donne.

Senza la protezione usuale della famiglia e della comunità, le donne sono maggiormente vulnerabili a violenze di genere, gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili. La tutela della salute e dei diritti di donne e ragazze non è solo fondamentale nelle numerose emergenze che stiamo affrontando con fatica, ma è un fattore chiave nell’accelerare la ripresa dalla crisi, la resilienza di donne e popolazioni per la ricostruzione di un paese, come mostra Lo stato della popolazione nel mondo 2015.

Il Rapporto dell’UNFPA (Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione), presentato in contemporanea mondiale il 3 dicembre 2015, in Italia sarà lanciato da AIDOS – Associazione italiana donne per lo sviluppo, che ne cura la successiva edizione italiana.

Ne discutono:

Giampaolo Cantini, direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo – MAECI

Maria Grazia Panunzi, presidente AIDOS

Giulia Vallese, rappresentante UNFPA in Nepal

Carlotta Sami, portavoce UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati)

Coordina: Carlo Ciavoni, La Repubblica

Contatti:  AIDOS, Serena Fiorletta press@aidos.it

tel. 066873214/196

CARTELLA STAMPA

Comunicato stampa finale
comunicato stampa
dati utili
progetto AIDOS rifugiate siriane in Giordania
Intervento Vallese

Scarica il Rapporto 2015

Qui è possibile scaricare il Rapporto in inglese

VAI ALLA RASSEGNA STAMPA

 

 

Attendi...

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sui nostri eventi e attività