CHANGE Plus: Promuovere un cambiamento di comportamento verso l’abbandono delle mutilazioni genitali femminili nelle comunità africane in Europa

CHANGE Plus: Promuovere un cambiamento di comportamento verso l’abbandono delle mutilazioni genitali femminili  nelle comunità africane in Europa

2016 – Diritti e salute sessuale e riproduttiva

CHANGE PlusPromoting behaviour change towards the abandonment of Female Genital Mutilation (FGM) in practising communities across the EU

Dove

Europa

Partner

CHANGE Plus, coordinato dall’organizzazione tedesca TERRE DES FEMMES, è realizzato in collaborazione  con sette organizzazioni partner europee e due organizzazioni partner in Africa: Associação para o Planeamento da Família (APF) in Portogallo; Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo (AIDOS) in Italia; Coventry University di Londra / UK; Rete europea ENDFGM a Bruxelles; Equilibres & Populations (Equipop) in Francia; Federatie van somalo Associates Nederland (FSAN) nei Paesi Bassi; Stiftung Hilfe mit Plan in Germania; Bangr Nooma in Burkina Faso; Plan International in Mali.

La situazione

Con l’aumento dei flussi migratori verso il mondo occidentale, le mutilazioni genitali femminili (MGF) sono diventate una questione anche europea. Il  Parlamento europeo stima che in Europa  circa 500.000 tra donne e ragazze convivano con le MGF e altre 180.000 siano a rischio di subirle.

Obiettivi

Il progetto internazionale  CHANGE  Plus,  per proteggere le ragazze e le donne dalle MGF,   mira a promuovere un cambiamento di comportamento verso l’abbandono della pratica  nelle comunità provenienti da paesi a tradizione escissoria residenti in Europa.

Il progetto si rivolge a:

  •  Comunità africane in Europa CHANGE Plus si basa  sull’approccio moltiplicatore del cambiamento di comportamento  sviluppato nel progetto europeo REPLACE FGM che mira  a formare nelle comunità persone influenti che diventino “agenti di cambiamento” . Le organizzazioni partner del progetto di quattro paesi europei formeranno 48 persone provenienti da diverse comunità africane a tradizione escissoria su questioni relative alle MGF e che  in seguito fungeranno da moltiplicatori per sensibilizzare le comunità sugli aspetti legali, culturali, religiosi, sociali e sanitari della pratica, al fine di promuovere il cambiamento di comportamento.
  •   Attori politici e istituzionali Il progetto mira anche alla costruzione di un ambiente favorevole alla protezione delle ragazze e delle donne attraverso il coinvolgimento di attori politici e istituzionali. Otto delle persone identificate come “agenti del cambiamento” nel precedente progetto CHANGE seguiranno uno speciale programma di Leadership per diventare CHANGE Champions. Come “campioni del cambiamento” fungeranno da mentori per i nuovi “ agenti di cambiamento” e svolgeranno attività di advocacy a livello locale e nazionale, in dialogo con le figure professioniste chiavi e con i/le politici/che.
  • Organizzazioni in Africa Le organizzazioni dell’Africa occidentale Plan Mali e Bangr Nooma in Burkina Faso sono coinvolte nel progetto come partner associati. Esse scambieranno esperienze sul lavoro svolto nelle comunità per contrastare le MGF con gli “agenti di cambiamento” attraverso conferenze Skype, per costruire ponti tra l’Africa e l’Europa. Condivideranno  i loro materiali informativi sulle MGF con i partner del progetto CHANGE Plus in modo che possano essere utilizzati per la formazione e il lavoro nelle comunità.
Risultati

Nell’ambito del progetto sono stati prodotti  un manuale di formazione per gli/le agenti di cambiamento all’interno delle comunità migranti in Europa che lavorano su questa tematica per favorire l’abbandono della pratica e una Brochure informativa con alcune linee guida per i/le professionisti/e  che entrano in contatto con donne e bambine che hanno subito o sono a rischio di subire la pratica.

Durata del progetto

15 gennaio 2016 – 14 gennaio 2018

Chi finanzia

Il progetto è cofinanziato dall’Unione Europea.

 

CHANGE Plus scheda progetto

Competenze

Postato il

13 dicembre 2016