BURKINA FASO – Prevenzione dei matrimoni precoci e/o forzati di ragazze adolescenti

BURKINA FASO – Prevenzione dei matrimoni precoci e/o forzati di ragazze adolescenti

2015 – Diritti e salute sessuale e riproduttiva

 

Dove

Burkina Faso – Régione dell’ Est, Distretto  di  Diapaga

Partner

Mwangaza Action ; AIDOS

La situazione

In Burkina Faso, i matrimoni forzati sono un fenomeno molto diffuso, soprattutto nelle aree rurali. Nel  paese si registra   uno dei più alti tassi di matrimoni precoci e forzati nel mondo, nonostante il matrimonio forzato  sia un reato.  Secondo i dati del Ministero per gli affari sociali,  tra il 2009 e il 2013,  6.325 ragazze e 860 ragazzi (più di 1.000 bambini l’anno) hanno subito un matrimonio forzato  o precoce. Nella regione del Sahel, nel nord, il 51,3% delle ragazze di età compresa 15-17 anni sono già sposate e  una ragazza su tre si sposa prima dei 18 anni. Molte rimangono  subito incinte, quando  sono ancora delle bambine e una gravidanza precoce comporta gravi rischi  per la loro salute e  la loro vita. Pochissime hanno la possibilità di andare a scuola. (Amnesty International, 2016, Coerced and denied. Forced marriages and barriers to contraception in Burkina Faso)

Obiettivi

Obiettivo principale del progetto è  di proteggere i diritti delle adolescenti, in particolare rimandando  l’età del matrimonio e una possibile gravidanza,  favorendo così l’autonomia  delle ragazze più emarginate  e migliorando  il loro status nella comunità.

Obiettivi specifici nella zona di intervento:

  • posticipare  l’età del matrimonio
  • promuovere  l’uso volontario di un metodo contraccettivo
  • ritardare l’inizio della prima gravidanza
  • ridurre la violenza di genere
  • migliorare la salute sessuale e riproduttiva degli adolescenti
  • facilitare l’emergere di comunità impegnate a favore dell’abbandono dei  matrimoni precoci  e le mutilazioni genitali femminili (MGF)
Beneficiari

50 comunità / villaggi, per un totale di 2500 adolescenti

Strategie
  • empowerment delle adolescenti
  • club delle ragazze e  mentoring (tutoraggio)
  • accesso ai servizi per la salute sessuale e riproduttiva per le adolescenti e i giovani
  • sensibilizzazione/advocacy  nella comunità  e verso gli  attori chiave
Risultati 

2500 adolescenti accresceranno la loro autonomia; aumentata consapevolezza delle famiglie, delle comunità e dei leader  sui benefici di investire sulle ragazze e su una  legislazione che le protegga dal matrimonio forzato o precoce; aumento  delle dichiarazioni pubbliche di impegno per porre fine alla pratica; migliore capacità di risposta dei servizi locali alle esigenze delle adolescenti; maggiore coordinamento dei servizi  per la salute sessuale e riproduttiva; contesto giuridico  e sociale più favorevole all’abbandono  del matrimonio precoce o  forzato.

Durata

aprile-dicembre 2015

Costo del progetto

191. 444 €

Chi finanzia

UNFPA

Competenze

Postato il

14 aprile 2015