Azione per la salute globale. Campagna per i diritti e la salute sessuale e riproduttiva

Azione per la salute globale. Campagna per i diritti e la salute sessuale e riproduttiva

Italia 2012 – Diritti e salute sessuale e riproduttiva

Azione per la salute globale è una rete di Ong che chiede ai governi europei di agire subito per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo del Millennio per la salute e rafforzare i sistemi sanitari nei paesi più poveri. Fondata nel 2007, con un piano di lavoro di 5 anni, grazie all’ impegno di tutti i partner, nel 2012 rinnova il suo impegno per i prossimi tre anni con una Campagna per l’affermazione del diritto alla salute. Nel 2000, 189 paesi hanno firmato la Dichiarazione del Millennio, un piano mondiale per accelerare lo sviluppo nel Sud del mondo, che impegna sia i paesi industrializzati che i paesi poveri a raggiungere otto Obiettivi entro il 2015. Tre riguardano direttamente la salute:

    • Obiettivo 4: ridurre di 2/3 la mortalità infantile
    • Obiettivo 5: ridurre di 3/4 la mortalità materna e garantire  l’accesso universale alla salute riproduttiva
    • Obiettivo 6: combattere l’HIV/AIDS, la malaria e le altre malattie, quali la tubercolosi.

Tutti gli altri Obiettivi del Millennio sono indirettamente collegati alla salute. Godere di buona salute non è solo una condizione imprescindibile per il benessere di ogni essere umano, ma è fondamentale per garantire uno sviluppo sostenibile. La rete europea Azione per la salute globale è composta da 15 organizzazioni non governative (Ong), coordinate da Interact Worldwide, una ong britannica. Oltre a AIDOS, vede impegnata ActionAid Italia e:

    • Stop Aids Alliance! (Brussels)
    • Plan EU (Brussels)
    • DSW (Brussels)
    • Global Health Advocates (Francia)
    • Oxfam (Germania)
    • Terre Des Hommes (Germania)
    • International HIV/AIDS Alliance (Regno Unito)
    • Cordaid (Paesi Bassi)
    • Stop Aids Now! (Paesi Bassi)
    • Federation of Family Planning (Spagna)
    • Médicos del Mundo (Spagna)

 

La rete include inoltre la partecipazione del Forum parlamentare europeo su popolazione e sviluppo (EPF), con sede a Bruxelles. Le organizzazioni partner di Azione per la salute globale hanno specializzazioni diverse nel campo della salute e sono unite in rete per chiedere con una sola voce ai governi europei, alle istituzioni, alle imprese e a tutte le Ong di impegnarsi molto di più per promuovere il diritto alla salute nel Sud del mondo. Azione per la salute globale interviene in tutti i settori trasversali alla salute globale nei paesi in via di sviluppo, chiedendo in particolare ai governi di promuovere:

 

    • la salute nei paesi in via di sviluppo quale obiettivo prioritario sia dei paesi membri che dell’Unione Europea, attraverso azioni che garantiscano un adeguato finanziamento;
    • l’accesso ai servizi sanitari, inclusi i servizi per la salute sessuale e riproduttiva;
    • il rafforzamento dei sistemi sanitari, con un’azione capace di integrare le iniziative verticali – mirate a singole malattie o gruppi di malattie – e assicurare agli operatori sanitari salari adeguati e strutture mediche appropriate;
    • l’integrazione della copertura universale dei servizi sanitari nel “post 2015 MDG framework“;
    • l’inserimento del diritto delle donne alla salute e alle cure sanitarie tra le priorità di tutte le strategie e gli interventi sulla salute.Le attività nelle quali la rete di Ong è impegnata sono:
    • studio e ricerca sugli aiuti allo sviluppo per la salute globale dei paesi membri e dell’Unione Europea e il loro impatto sui sistemi sanitari, in collaborazione con partner del Sud del mondo;
    • Campagne di informazione;
    • iniziative di advocacy al fine di promuovere “Global Health Champions” che contribuiscano a sostenere le politiche e i finanziamenti per la salute globale: Presidenti delle Regioni, Sindaci, Parlamentari, donne medico e medici, infermieri/e, giornalisti/e, e altri/e;
    • partecipazione attiva ai processi decisionali globali che hanno un impatto sulle politiche di aiuto allo sviluppo (Universal Coverage, Rio +20, etc);
    • networking con le Ong che si occupano di sviluppo, ambiente, popolazione e altre aree tematiche e con i network attivi nel campo della salute (quali, ad esempio, in Italia: l’Osservatorio sulla Azione Globale contro l’AIDS, la GCAP – Coalizione italiana lotta alla povertà)

A tali attività, si aggiungono le iniziative sviluppate a livello europeo in partnership con la German Foundation for World Population (DSW) e il Forum parlamentare europeo su popolazione e sviluppo (EPF) che includono incontri e seminari di studio della società civile, conferenze internazionali e visite nei paesi del Sud del mondo per i parlamentari. Le attività sono finanziate da un contributo di una Fondazione americana coordinato da Interact Worldwide.

Competenze

Postato il

13 dicembre 2012